Storia della società «Tekko»

La storia della joint-venture “Tekko” cominciò nel lontano 1985 con l’acquisizione dell’ordine per la costruzione di un grande tubificio a ciclo integrale nella città di Volzhsky (Russia, regione di Volgograd) da parte della ditta italiana “Italimpianti”. Partendo dal rottame di ferro, l’impianto produce tubi finiti per mezzo della tecnologia italiana del mandrino trattenuto, ancora oggi la migliore e la più usata per la produzione di tubi senza saldatura di alta qualità.

Il Dr. Giorgio Africano fu il project manager della società italiana. Furono necessari 4 anni, dalle fondamenta all’uscita del primo tubo, per costruire il tubificio “Volzhsky Pipe Plant”. Nel 1990 fu firmato l’atto di consegna-accettazione del tubificio, dopo il dr. Africano, divento il direttore generale della joint-venture “Volit” tra il tubificio “Volzhsky Pipe Plant” e la ditta “Italimpianti”. “Volit” aveva lo scopo di fornire materiali, pezzi di ricambio e prodotti di consumo vitali per l’attività del tubificio.

Nel 1997 il dr. Africano acquistò “Volit” e fondò la “Tekko”, la quale ha continuato a fornire i materiali e i ricambi necessari al tubificio “Volzhsky Pipe Plant”. In seguito altri impianti simili a quello di Volzhsky sono stati costruiti in Russia, a Taganrog e a Palevskoj, e la joint-venture “Tekko” ha implementato la propria attività a quei tubifici. Così, durante tutti questi anni, “Tekko” ha rappresentato alcune delle più importanti ditte italiane nel settore della produzione dei tubi, non solo nel tubificio di Volzhsky, ma anche in altri tubifici della Russia e dell’ex Unione sovietica.

“Tekko” mantiene ancora oggi la propria specializzazione di agente delle ditte italiane specializzate nei componenti per i tubifici – impianti, materiali, parti di ricambio – che usano la tecnologia italiana “Italimpianti/Innse” per la produzione di tubi senza saldatura di alta qualità.

Dal 1997 al 2017 le ditte rappresentate da “Tekko” hanno esportato dall’Italia alla Russia più di 220 milioni di euro di materiali.


Tubifici con cui lavoriamo

“Volzhkij Pipe Plant” città Volzskij, regione di Volgograd, Russia

“Tagmet” città Taganrog, regione di Rostov, Russia

“Severskij Pipe Plant” città Polevskoj, regione Sverdlovskaja, Russia

“Belorusskij Pipe Plant” città Zhlobin, regione di Gomel, Belorussia

“KSP Steel” città Pavlodar, Kazakistan